Chi sono?

Principali aree di esperienze professionali

Arte-terapia

Durante gli anni della formazione universitaria, tra il 1996 e il 2001, presso la Facoltà di Psicologia di Roma, insieme ad altri psicologi entro a far parte dell’Associazione di arte-terapia Orma Fluens. Il modello che allora condividevamo e che faceva riferimento alla Psicofisiologia Clinica, utilizzava i vari strumenti artistici come linguaggi attraverso cui reinventare nuove possibilità e modi di stare insieme. Durante gli anni universitari, ho collaborato alla realizzazione di laboratori di teatro-terapia e scrittura creativa, finalizzati al recupero di minori a rischio e all’integrazione psicosociale di adulti con diagnosi psichiatrica o distrofica (ASL Roma, Carcere di Casal del Marmo e di Rebibbia, Unione Italiana Lega Distrofici).

Dal 2002 al 2006, la formazione arte-terapeutica e la specializzazione in Psicoterapia della Gestalt, mi portano a partecipare alla realizzazione del progetto Carta Bianca, un laboratorio di sceneggiatura con pazienti psichiatrici presso il centro diurno di Monte di Dio della ASL NA1.

L’espressione creativa si rivela strumento di relazione, valorizzazione e crescita per minori ad alto rischio di esclusione culturale e sociale, e durante quegli stessi anni, grazie ai fondi stanziati per la prevenzione della dispersione scolastica, realizzo diversi progetti di laboratori teatrali  presso numerose  realtà territoriali e scolastiche (Istituto Vittorio Veneto, Istituto  professionale  S. Rosa Caracciolo, Istituto A. Catullo, Istituto Volpicelli, Istituto A. Maiuri, 33° circolo didattico Risorgimento).

In quegli stessi anni la teatro-terapia è la porta di ingresso verso nuove realtà: così comincia la collaborazione con L’ALTS (Ass. Lotta tumori al seno) e con l’Arcidonna, attraverso la conduzione dei “Laboratori del benessere” gruppi di donne vengono sostenute nella condivisione ed elaborazione delle dolorose esperienze della malattia e della violenza.

La formazione arte-terapeutica ha forgiato il mio stile professionale ed è tuttora presente nella mia pratica clinica, soprattutto nella conduzione di gruppi.

Psicologia scolastica e sostegno ai minori

Dal 2004 al 2015 collaboro con diversi Istituti scolastici in Campania sia in qualità di psicologo sia come docente per progetti finanziati dai Programmi Operativi Nazionali (P.O.N.) e dalle Offerte Formative Istituti Scolastici (O.F.I.S.):
• Durante l’anno scolastico 2004/05, nell’ambito di un progetto di prevenzione alla dispersione scolastica presso l’Istituto Alberghiero Rossini di Bagnoli, viene istituito e da me tenuto uno spazio ascolto per tutti gli studenti;
• Presso l’Istituto A. Maiuri durante l’a.a. 2004/5 elaboro e conduco con un’èquipe di psicologi alcuni gruppi classe sull’alfabetizzazione emotiva;
• Presso l’Istituto professionale per i Servizi Commerciali e Turistici per la Grafica Pubblicitaria e per la Moda “Caracciolo S. Rosa” di Napoli attuo i seguenti progetti:
- Dall’ottobre 2005 al luglio 2007 al fine del recupero e della reintegrazione di soggetti ad altissimo rischio di dispersione scolastica in situazioni socio-familiari svantaggiate e altamente conflittuali, ottengo il conseguimento delle cattedre di “Psicologia degli atteggiamenti e delle opinioni” e di “Psicologia del linguaggio e della comunicazione”. L’O.F.I.S. è la nuova sfida che mi porta ad elaborare metodologie creative per motivare alla frequentazione scolastica e all’apprendimento giovani adolescenti profondamente disagiati e promuoverne la valorizzazione delle risorse, lo sviluppo dell’autostima, nonché l’interiorizzazione delle principali regole di rispetto e relazione;
- Durante l’anno scolastico 2005/2006, mi occupo di counseling individuale accogliendo realtà di forte disagio esistenziale, relazionale, familiare e sociale e raccogliendo testimonianze di gravi difficoltà e devianze;
- In un progetto parallelo di counseling di gruppo, in collaborazione con una èquipe di psicologi, promuovo in alcune classi un confronto su temi complessi e delicati inerenti l’adolescenza.
• Nel 2015 nell’ambito di una progettualità per il Fondo Sociale Europeo, partecipo ad un progetto presso l’Istituto Ilaria Alpi-Levi di Scampia in collaborazione con l’Associazione di promozione sociale “chi rom e… chi no” sugli aspetti relazionali e simbolici nel rapporto con il cibo, occupandomi nello specifico della gestione dei confini e delle regole.

Educativa territoriale

• Dall’Ottobre 2003 al Maggio 2005 con l’Associazione Onlus "Porte Invisibili” in collaborazione con il Comune di Napoli prendo parte al progetto "Il gioco in città” collaborando alla gestione della ludoteca comunale di Chiaiano per il recupero di bambini gravemente a rischio di esclusione sociale.
• Dal gennaio 2003 al dicembre 2005, con il progetto Baby-Care (legge 285/97) del Comune di Napoli in collaborazione con l’associazione Auxilia, maturo una triennale esperienza nel campo dell’assistenza a bambini e adolescenti a rischio e con disturbi dell’apprendimento in un lavoro di rete con le realtà familiari, sociali, scolastiche e territoriali.
• Nell’estate del 2004 collaboro alla realizzazione del progetto del campo estivo "Mario & Chiara a Marechiaro" per minori socialmente svantaggiati con l’Associazione Onlus "Porte Invisibili" in collaborazione con il Comune di Napoli.
• Nel 2008 partecipo al progetto Estate Serena, in collaborazione con il COMUNE di NAPOLI, il CSV, il Club Nautico Vela di Napoli e l’Associazione Free Diving Onlus, - per l’avvicinamento al mare di bambini e adolescenti portatori di handicap fisici e/o psichici.

Psicooncologia

Esperienze:
• Dal 2005 collaboro con l’Alts (Associazione lotta ai Tumori al Seno), Do.No (Dolore no), A.n.d.o.s., Insieme per la vita, Cesvi, conducendo gruppi di arte-terapia, teatro-terapia e di sostegno per pazienti oncologiche e familiari, sportelli ascolto per il sostegno individuale e gruppi di formazione/supervisione per care-givers;
• Nel 2007 vinco una borsa di studio in Psicooncologia della F.A.V.O. (Federazione Associazioni Volontaristiche in Oncologia) per l’umanizzazione delle cure in ospedale che svolgo presso l’U.O. di Oncologia Medica dell’A.O.R.N. A. Cardarelli dal 1 marzo al 28 febbraio 2008;
• Successivamente e fino al 2012 presso l’A.O.R.N. A. Cardarelli di Napoli mi occupo di: sostegno e accompagnamento nei percorsi di cura e/o di fine vita, umanizzazione dei contesti ospedalieri, formazione agli operatori (medici oncologi ed ematologi) nella relazione e nella comunicazione con il paziente, gruppi di sostegno per pazienti oncologici, prima accoglienza, screening del distress psicologico e valutazioni psicodiagnostiche nel paziente oncologico;
• Tra il gennaio 2008 e il dicembre 2011 prendo parte in qualità di relatrice ad un ciclo di eventi formativi per operatori (medici, farmacisti, ecc.) in campo dell’appropriatezza in oncologia elaborando e discutendo casi clinici e/o relazioni;
• Nell’ottobre 2011 sono relatrice al convegno La parola che cura organizzato e promosso da A.L.T.S in collaborazione con A.N.D.O.S., INSIEME PER LA VITA, C.S.V., durante il quale racconto la progettualità svolta sui percorsi di sostegno psicologico per care-givers in oncologia;
• Il 27 giugno 2013 in collaborazione con Alts, CSV, Il cerchio d’oro, Nartea sono relatrice di un report esperienziale per raccontare il progetto “Il mosaico delle emozioni”;
• Tra il 2009 e il 2016 scrivo un articolo scientifico e due racconti elaborando la mia esperienza professionale nel campo della psico-oncologia:

Ambrosio I., Cartenì G, Il ruolo dello psicologo nella gestione multidisciplinare del paziente oncologico, Bios, dicembre 2009.
Ambrosio I., Il mistero di un capello in Obiettivo Vita Lilt (sezione di Napoli) maggio-agosto 2013
Ambrosio I., Compagni di Viaggio sulla testata giornalistica web "La voce del quartiere" http://lavocedelquartiere.it/compagni-di-viaggio, 2016

Psicologia forense

Dal 2013 svolgo consulenze psicologiche e valutazioni psicodiagnostiche in ambito giuridico (capacità genitoriali, condizione psicologiche minorili, affidi) sia in qualità di Ctu (consulente tecnico d’ufficio) che di Ctp (consulente tecnico di parte) presso la sezione Familiare del Tribunale ordinario di Napoli.

Psicoterapia di coppia e sostegno alla genitorialità


ESPERIENZE

In contesto pubblico:

· Dal gennaio 2006 al dicembre 2007 presso la U.O.M.I. DIS. 60 A.S.L. NA2 conduco colloqui clinici con coppie genitoriali per la presa in carico di nuclei familiari in un lavoro di équipe e in rete con le altre realtà territoriali.

· Nel 2014-2015, all’interno di una progettualità per il Fondo Sociale Europeo, mi occupo di sostegno alla genitorialità conducendo un gruppo di coppie genitoriali degli studenti dell’Istituto Ammanzio Raucci di Marano e promuovendo il confronto e l’elaborazione di vissuti inerenti alle identità materna/paterna, alle regole, ai confini, alla comunicazione e alle complessità del rapporto genitori-figli.

In contesto privato:

· Dal 2007 attuo percorsi di psicoterapia di coppia, accompagno entrambi i partners in un processo di consapevolezza, sostenendoli a rivitalizzare e riparare la relazione intima o supportandoli nell'elaborazione necessaria alla separazione;

· Dal 2007 ad oggi mi occupo, in qualità di CTP/CTU e, in collaborazione con il Tribunale di Napoli, della consulenza, nonché della valutazione di coppie genitoriali, sostenendo la o le parti ad esplorare modalità di comunicazione più mature e funzionali soprattutto al fine di una gestione del minore che tuteli i diritti di quest’ultimo.

Formazione

Nell’ambito della formazione dal 2003 mi occupo di percorsi in ambito pubblico e privato, relativi a negoziazione e gestione del conflitto, comunicazione, competenze alla relazione d’aiuto, gestione dello stress, prevenzione mobbing e burn-out, problem solving, empowerment e sviluppo dell’auto-stima e della creatività. Nello specifico:

· Dal gennaio al luglio 2003 sono docente di Psicologia in un corso per  “Assistenti materiali portatori di handicap psichici” (delibera di giunta regionale n° 3743 del 21/01/03) in collaborazione con l’Associazione di Ricerca e Sviluppo Ares di Napoli.

· Dal giugno 2005 al maggio 2012 in collaborazione con l’A.O.R.N. Cardarelli di Napoli, ALTS Onlus (Associazione Lotta Tumore al Seno) collaboro a varie progettualità per la formazione di figure multidisciplinari (medici, infermieri, care-givers), coinvolte nella relazione di aiuto con pazienti oncologici.

· Dal 2008 al 2011 partecipo alla realizzazione di alcuni corsi di formazione teorico-esperienziale per medici oncologi ed ematologi sugli aspetti comunicativi e relazionali nella presa in carico del paziente onco-ematologico presso l’A.O.R.N. CARDARELLI di Napoli.

· Dal 2013 al 2015 presso il PROV. REL. SS. AP. PIETRO E PAOLO DELL’OPERA DI DON ORIONE di Napoli ed Ercolano collaboro in diverse progettualità al fine di formare e supervisionare professionalità (psicologi, fisioterapisti, logopedisti, ota, oss) impegnate nella relazione di cura con pazienti psichiatrici.

Pubblicazioni

Articoli in riviste scientifiche elaborati alla fine di percorsi sul campo

• Ambrosio I., Cavallo M.  (2005), Studi sull’emozione tra psicologia e teatro, in Biblioteca Teatrale Rivista trimestrale di studi e ricerche sullo spettacolo numero monografico (luglio/dicembre 2005) Forme del sentire performativo.

Brevi saggi o monografie

• Ambrosio I., Amodeo A. Ardia C., Basile F., Blasi F. et al.(2006) Carta Bianca in Prassi trasformazionali in campo di esclusione antropica, La città del sole ed., Napoli.
• Ambrosio I., Cartenì G, Il ruolo dello psicologo nella gestione multidisciplinare del paziente oncologico, Bios, dicembre 2009.
• Ambrosio I., La cucina ritrovata in Il cibo come via di relazione (a cura di) M.Luisa Racine, Fernandel 2010.

Racconti tratti dalle principali esperienze professionali

• Ambrosio I, Il mistero di un capello in Obiettivo Vita Lilt (sezione di Napoli) maggio-agosto 2013
• Ambrosio I., I bambini e l’educazione al coraggio, in Il Re Nudo, Trimestrale Tematico per l’Evoluzione dell’Essere, Speciale Bambini e Benessere n° 28 del 04/15.

Interviste su riviste

• Intervista su rivista di informazione “Star Bene” (del 16/11/2015) articolo di E. Spagnuolo su: “Cosa Sapere sulle abitudini”.
• Ambrosio I., “Compagni di Viaggio” sulla testata giornalistica web "La voce del quartiere".

 

Titoli di studio e abilitazioni

  • Laurea in Psicologia Clinica e di Comunità presso l’Università degli studi di Roma La Sapienza
  • Iscrizione (prot. N.°1876) all’albo degli Psicologi della Regione Campania
  • Specializzazione in Psicoterapia della Gestalt ad orientamento fenomenologico esistenziale presso L’I.G.F. (Istituto Gestalt Firenze) Sede di Roma, riconosciuto dal M.I.U.R
  • Iscrizione (prot. N° 430) al Tribunale di Napoli C.T.U. (consulente tecnico di Ufficio)